31 Luglio 2014 -  Brasile 10:20 - Italia 15:20
Cercare:
   Tempo   amici
Oriundi
EDULINGUA
   Home    | Newsletter    | Contatti    | Anuncie/Pubblicità Twitter Twitter    Facebook Facebook    RSS RSS  
TAVARESTOUR
Spazio gourmet
Edulingua
CCIRS
Rete consolare   
Presto la cittadinanza italiana per i lucani del Paraguay [it]
Lunedì - 30/04/2012

Lo ha annunciato l’ambasciatore italiano Porcarelli, che ha ricevuto la delegazione guidata dal presidente Folino. Un’intesa fra i governi dell’Italia e del Paraguay consentirà alle persone non iscritte all’Aire di avere la doppia cittandinanza.

Una delegazione lucana composta dal presidente del Consiglio regionale Vincenzo Folino, dal presidente della Commissione regionale dei lucani all’estero Antonio Di Sanza, dal funzionario dell'ufficio Promozione della Giunta regionale Rocco Romaniello, dalla presidente dell’associazione dei lucani del Paraguay Carmen Materi e da Anna Giosa del circolo di Asuncion è stata ricevuta giovedì (26), presso la sede dell' Ambasciata Italiana, dall’ambasciatore italiano in Paraguay Pietro Porcarelli.

L’ambasciatore ha espresso il proprio compiacimento per la visita della delegazione lucana in occasione dello svolgimento del secondo “Forum delle donne lucane nel mondo”, ed ha espresso il proprio apprezzamento per la Regione Basilicata che ha messo in campo azioni concrete in favore degli oriundi lucani in una realtà particolare come il Paraguay, dove l'azione del Governo italiano è difficile perché la gran parte di questi non sono iscritti all' Aire (Anagrafe degli italiani dei residenti all’estero) e hanno solo la cittadinanza paraguaiana. L’ambasciatore Porcarelli ha informato la delegazione lucana che a breve sarà firmata una intesa tra i due Governi che consentirà concretamente agli oriundi italiani di avere la doppia cittadinanza e il passaporto italiano, ed ha aggiunto che l'associazione dei lucani è molto considerata ad Asuncion anche perché di essa, tra l’altro, fanno parte le famiglie Scavone, Altieri e Oddone che hanno avuto un ruolo importante nella storia economica del Paraguay, e persone di grande valore culturale e sociale come la presidente Carmen Materi, ma anche molto fattiva, che sarà di grande aiuto nell'azione di informazione e di ausilio ai tanti cittadini che certamente chiederanno tale riconoscimento e anche nella organizzazione della presenza del Comites che avrà i suoi rappresentanti anche in Paraguay.

Il presidente della Crle Di Sanza ha sottolineato come anche in altre realtà dell'America Latina ci sono rapporti di collaborazione con i diversi organismi che si occupano di emigrazione.

Il presidente Folino ha ringraziato l'ambasciatore per la considerazione che ha manifestato per la comunità lucana ed ha assicurato la collaborazione dell'associazione e della Regione Basilicata nell'ambito di una relazione positiva con le altre associazioni italiane e con altri organismi istituzionali o associativi operanti nel continente sudamericano “perché a maggior ragione all'estero oltre che in Italia c'e' bisogno di unità e solidarietà al di la delle diverse posizioni politiche”.

La missione si è conclusa con un incontro con la comunità lucana di Asuncion nella sede di recente inaugurata con le note dell' arpa del maestro Cesar Cataldo, noto musicista che nel 2010 ha ricevuto il premio riservato ai lucani insigni.






Rivista digitale Oriundi


commenta questa notizia
É vedada a publicação de termos ofensivos ou de mensagens de cunho publicitário. Comentários com essas características serão excluídos pela administração do site.
Nome:
E-mail:
Seu comentário:
Digite o código que você vê na imagem abaixo:

Reload Image


Comentários anteriores sobre esta matéria
kYWoDvNLYyvHhuOHtM - wayne.andrews@interoil.com - 28/06/12 04:11:11
When your gun pukes, do you just stand there staring at it like a duck in thunder, or do you reduce the malf without pausing and drive on? (If your gun doesn't puke, you're not shooting enough. Go shoot more.) I have about 5000 rounds through my Glock 26 and about 2500 through my Springfield Operator, with only one malfunction in either. Neither of them were things you could clear without pausing. Both were ammo malfunctions (Winchester White Box stuff both times) that completely seized the guns.With the Glock, the primer fired, but the primer pocket hole must have been obstructed, because primer pushed itself out of the back of the round. The chamber couldn't be cleared without pressing against the front of the round with a cleaning rod.With the 1911, a round was a little thick around the crimp, and jammed into the barrel. In this case, the slide could be locked back, but the round was jammed in too hard to remove.I do use snap caps at home to practice clearing misfires. But I'm not really sure instinct would win out in a self-defense situation. Despite practicing clearing the gun, if I get a misfire in the range, I know I'm supposed to wait a little before actually clearing the round in case it's a hangfire.I'm sure you have an answer to this question in here somewhere already. But, as my ex-wife loved to point out, my Google-fu is weak. Do you have any recommendations for what kinds of malfunction training I should be doing, and how to reconcile the differences between how to handle them in a range versus in self-defense/competitive shooting?
Rete consolare

Fashion Inclusivo al Bazar Internazionale di solidarietà [it] [pt]

Giornata Mondiale della Gioventù: servizio di assistenza telefonica ai connazionali [it]

Immatricolazione studenti stranieri presso università italiane [it]

Consulado da Itália em Belo Horizonte: Seleção para contratação de funcionário com contrato [pt] [it]

Brasilia: L'"arte italo-brasilera" in mostra all'Ambasciata italiana [it]

L'Ambasciata d'Italia in Brasile: Bando di Concorso per l´assunzione di impiegati a contratto temporaneo [it]

+ Rete consolare >>